fbpx

Se ti sei iscritto in palestra con l’obiettivo di togliere qualche chilo di troppo, sai già che l’esercizio fisico può essere uno tra i migliori alleati per raggiungere il fisico dei tuoi sogni. Ma ciò che forse non sai è quali attrezzi da palestra possono aiutarti davvero ad bruciare più calorie affinché il tuo corpo possa liberarsi del peso in eccesso.

In questo articolo scoprirai come allenarti per snellire il tuo fisico e, soprattutto, capirai perché gli attrezzi TECA Fitness consentono un dimagrimento globale di qualità già dopo poche settimane di allenamento, con sedute non richiederanno più di trenta minuti del tuo tempo. 

Nulla di magico. 

Si tratta semplicemente di attrezzi da palestra evoluti, che sfruttano particolari metodiche dimagranti, la cui efficacia è stata scientificamente testata con ricerche sul campo.

Ma, prima di svelarti , partiamo dalle basi, cercando di capire, prima di tutto, come funziona il dimagrimento.

Tutto ciò che devi sapere sul TDEE

Per mantenere stabile il proprio peso, ognuno di noi ha bisogno di una determinata quantità di energia, conosciuta come TDEE, ossia Total Daily Energy Expenditure

Il fabbisogno calorico giornaliero, in pratica il numero delle calorie che dovresti assumere al giorno, è un parametro di vitale importanza che dovresti conoscere se il tuo obiettivo è togliere i chili in eccesso.

La ragione è molto semplice.

Se tu consumi meno calorie rispetto al tuo TDEE, dimagrirai. Se, invece, ne consumi di più, ingrasserai.

Diventa evidente, pertanto, che non avere la minima idea delle calorie consumate dimagrire diventa molto difficile, come brancolare nel buio, senza avere la minima idea di dove tu stia andando.

Calcolare il proprio fabbisogno energetico non è affatto difficile. Nutrizionisti e fisiologi hanno sviluppato diverse formule per conteggiare il proprio TDEE.

Una formula molto semplice e allo stesso tempo estremamente accurata è stata sviluppata da Lyle McDonald, uno dei ricercatori nel campo della nutrizione più importanti al mondo.

Per calcolare il tuo TDEE, inizia trasformando il tuo peso da chilogrammi in libre, moltiplicandolo per 2,2.

In base ai propri livelli di attività fisica, dovrai usare diversi coefficienti:

  • Se sei sedentario: peso in libbre × 10-11
  • Se fai attività fisica moderata (tre allenamenti settimanali): peso in libbre × 12-13
  • Se fai attività fisica intensa (cinque allenamenti settimanali): peso in libbre × 15
  • Se ti alleni tutti i giorni: peso in libbre × 18-19.

Facciamo l’esempio pratico di una donna che pesa 60 kg e si allena tre volte la settimana

Il suo peso corrispondente in libbre sarà pari a 60 × 2,2 = 132.

Moltiplicando il risultato per il coefficiente dell’attività fisica, scopriamo il suo fabbisogno energetico.

132 × 12 = 1584 kcal. 

Per mantenere stabile il peso, dunque, ha bisogno di 1584 kcal, ma se ha la necessità di dimagrire, ne dovrà consumare meno.

Che cosa accade, però, se tu voglia perdere peso ma non riesci a mangiare meno del tuo TDEE? Sei condannato a restare in sovrappeso per sempre?

Assolutamente no e ora ti spiego il perché.

TDEE, attività fisica e dimagrimento

Il TDEE non è un semplice valore astratto, ma la somma di diversi parametri. Ecco i più importanti.

  • REE, metabolismo basale, o consumo energetico a riposo. Rappresenta la quantità di energia necessaria per soddisfare le funzioni vitali come respirazione, digestione, circolazione ecc. e rappresenta tra il 60 e il 70% del TDEE.
  • NEAT, termogenesi da attività non associabile all’esercizio fisico. Comprende attività che coinvolgono il corpo, in pratica quei movimenti ordinari e quotidiani come muoversi, gesticolare, leggere, fare la spesa, lavare i piatti, che non sono direttamente collegati all’esercizio fisico. il NEAT può contribuire fino al 15-50% del dispendio energetico giornaliero. 
  • EAT, termogenesi indotta dall’attività fisico-sportiva, come, per esempio, l’allenamento in palestra, contribuisce del 15-30% alla spesa energetica totale.
  • ADS, effetto termogenico del cibo, oppure azione dinamica specifica degli alimenti. E’ un parametro influenzato dalle percentuali di macronutrienti nella dieta, all’incirca 10% del TDEE.

Come vedi, l’attività fisica ha un notevole impatto sul consumo calorico giornaliero. L’esercizio in palestra, infatti, aumenta direttamente il metabolismo. 

Ciò che forse non sai riguarda un altro fattore in grado di aumentare il metabolismo, questa volta in maniera indiretta.

Si tratta dell’effetto EPOC, il consumo di ossigeno in eccesso post esercizio, un parametro fondamentale collegato all’allenamento, grazie al quale, alla fine dell’esercitazione aumentano il dispendio energetico, i processi termogenici e l’ossidazione dei grassi. 

I livelli dell’EPOC indicano l’incremento del metabolismo che il nostro corpo compie per ripristinare le riserve energetiche consumate con l’allenamento, processo che può durare per diverse ore dopo la fine dell’allenamento.

Senza addentrarci troppo nell’argomento, ti basta sapere che l’esercizio fisico è in grado di incrementare il tuo metabolismo, permettendoti, pertanto, di bruciare più calorie, non una ma ben due volte.

La prima, mentre ti alleni, la seconda, invece, post allenamento, grazie all’effetto EPOC.

EPOC segue una regola molto semplice: intensità. Se rispetterai la regola e, inoltre, ti allenerai con le metodiche più adatte, dimagrire diventerà un gioco da ragazzi.

Attrezzi da palestra ideali per sfruttare al meglio l’effetto EPOC 

Gli attrezzi da palestra sono utili per dimagrire? La risposta è: sì, ma solo quelli giusti.

Se pensi che per dimagrire bisogni correre infinite ore sul tapis roulant, mi spiace dirtelo, stai sbagliando.

La ricerca scientifica ha dimostrato che il dimagrimento ottenuto con l’allenamento cardiovascolare è trascurabile, mentre i protocolli più adatti per ridurre il grasso corporeo sono quelli che massimizzano l’EPOC.

E no, non si tratta del caro vecchio tapis roulant. Né tantomeno di cyclette, ellittica o delle tradizionali lezioni di aerobica (spinning, gag, jump).

Oggi esistono attrezzi da palestra in grado di potenziare l’EPOC e allungarne l’effetto fino a 24-36 ore dopo la fine dell’allenamento.

Macchinari evoluti, come gli attrezzi TECA Fitness, tra cui spicca Switching, l’esclusivo circuito funzionale in stazione eretta.

Switching, infatti, sfrutta nella stessa seduta di allenamento sia i benefici del training con i sovraccarichi, sia il vantaggio dell’attività intervallata ad alta intensità. 

La sinergia tra le due tipologie di training ha dato vita a due diverse e originali metodiche allenanti, in grado di produrre i livelli EPOC più alti in assoluto rispetto a qualsiasi altro sistema conosciuto oggi.

Se ti stai domandando quante ore dovrai dedicare alla palestra per ottenere i risultati che sogni, ho una buona notizia per te. 

Con gli attrezzi da palestra che compongono Switching è possibile fare un allenamento completo in soli trenta minuti e vedere eccezionali risultati in termini di dimagrimento già dopo le prime dodici sedute.

Allenandoti con la giusta intensità, potrai godere di tutti i benefici apportati dall’effetto EPOC. 

In pratica, con Switching il tuo corpo diventerà una vera e propria macchina brucia grassi che continuerà a macinare calorie su calorie fino a 24-36 ore dopo l’allenamento. Anche mentre dormi o mentre stai seduto comodamente sul divano a guardare la tua serie tv preferita.

Ti sembra troppo bello perché sia vero? Niente affatto.

L’efficacia di Switching è stata testata sul campo in collaborazione con diversi enti di ricerca, con strabilianti risultati.

Se anche tu vuoi dimagrire, non ti resta che provare gli attrezzi da palestra TECA. Puoi farlo oggi stesso nella migliore palestra di Montesilvano, WelcomeFitness. 

Prenota ora una prova Gratuita

Chiama