fbpx

E’ possibile dimagrire in modo facile, veloce e sano, senza ritrovarsi con un metabolismo da bradipo e un fisico svuotato? Sì, se sai come farlo. Scopri tutti i segreti su come perdere una taglia in una settimana senza fare la fame e passare ore infinite in palestra.

Se sogni un fisico scolpito, ma hai ancora qualche chilo di troppo, con questi consigli che spaziano dall’alimentazione all’attività fisica fino a come rimediare i pasti eccessivamente abbondanti, potrai perdere peso in fretta e rimodellare la tua silhouette in soli 7 giorni.

Quando si parla di dimagrimento, potresti arrivare a pensare che la sfida più difficile sia far scendere l’ago della bilancia. Tuttavia, con i giusti accorgimenti, perdere peso non è poi così difficile. La vera sfida è canalizzare il calo ponderale verso la massa grassa e mantenere intatta la massa muscolare che gioca un ruolo fondamentale nel mantenere il metabolismo ad alti livelli di efficienza. Ecco perché.

Perdere peso: i due errori da evitare assolutamente

Quando si vogliono buttare giù in fretta i chili di troppo, si cerca sempre la soluzione più veloce e solitamente si punta su una di queste due strategie (in alcuni casi si scelgono entrambe):

  • Ridurre in maniera eccessiva le calorie giornaliere.
  • Attività aerobica per ore di fila, possibilmente a digiuno.

Tuttavia, adottare queste strategie non aiuterà a perdere peso in modo sano, al contrario comporteranno una serie di conseguenze negative. Una dieta molto rigida e l’eccesso di attività aerobica abbassano il metabolismo e catabolizzano la massa muscolare.

In altre parole, il metabolismo basale si riduce per fronteggiare il taglio calorico eccessivo, mettendo in moto una serie di azioni volte sia a risparmiare il più possibile l’energia (ci muoviamo meno, per esempio) sia a ripristinare i livelli di grasso antecedenti alla dieta (avremmo, quindi, più fame).

Dall’altro canto, i muscoli sono un tessuto metabolicamente attivo, che consuma energia, mentre il grasso ha solo funzione energetica e di deposito, quindi richiede molto meno calorie. La massa magra è il più valido alleato se vuoi imparare come perdere peso con successo, poiché i muscoli:

  • alzano  il metabolismo
  • diminuiscono la tendenza a ingrassare
  • bruciano calorie anche a riposo
  • migliorano l’estetica.

Un corpo con pochi muscoli ha un aspetto svuotato, flaccido e privo di tono. Non proprio il fisico dei sogni, semmai il contrario. A questo punto, la domanda sorge spontanea: come perdere peso velocemente e in modo sano?

Scopriamolo insieme.

I 4 must indispensabili per perdere peso velocemente

Nella battaglia contro i chili di troppo, i tuoi migliori alleati sono loro: la sana alimentazione, una corretta idratazione, un riposo adeguato e l’esercizio fisico giusto.

Con questi accorgimenti scoprirai come dimagrire velocemente e perdere una taglia in pochi giorni, senza diete da fame e senza rinchiudersi per ore in palestra, sette giorni su sette.

 La giusta alimentazione per perdere peso

La battaglia per perdere una taglia in una settimana inizia a tavola.

I cibi da prediligere sono quelli grezzi, più idratati, meno lavorati possibilmente, dalla bassa densità calorica. Via libera, quindi, a frutta e verdura di stagione, proteine magre come carni, pesci e uova da allevamento a terra, grassi buoni come l’olio extravergine di oliva e di cocco, semi e noci.

Gli alimenti dalla bassa densità energetica, in altre parole contenenti poche calorie, possono essere consumati in grandi quantità, aiutano a sentirci pieni e non alzarci da tavola con la sensazione di pancia vuota.

Allo stesso tempo, è importante consumare più proteine: saziano e tengono lontani i morsi della fame per più ore rispetto ai pasti dove l’ingrediente principale sono i carboidrati (pasta, riso, pane, patate).

L’alimentazione ideale per chi vuole dimagrire velocemente sarà, dunque, a base di proteine magre e verdure, pochi grassi sani e frutta di stagione, ma senza esagerare con le quantità.

Come dimagrire velocemente con una corretta idratazione

Il giusto apporto idrico è il secondo alleato per sconfiggere il grasso in eccesso. L’acqua è un elemento fondamentale per tutte le reazioni chimiche che si svolgono nell’organismo, compresa la capacità di bruciare e smaltire l’adipe. Un corpo disidratato avrà più difficoltà a dimagrire. Ecco perché.

Prima di tutto, è importante sapere che il senso della sete e quello della fame sono controllati dallo stesso centro nervoso, nell’ipotalamo, e spesso i due stimoli si confondono tra di loro. Se sei disidratato, potresti avvertire la sensazione di fame e ciò può indurti a mangiare di più anche quando non ne hai veramente bisogno.

Il secondo aspetto importante sull’idratazione è collegato alla ritenzione idrica. Se i livelli dell’acqua nell’organismo sono insufficienti, il corpo avrà difficoltà a eliminare residui e tossine, per cui sarà costretto a trattenere e riassorbire l’acqua che andrebbe eliminata.

In altre parole, se vuoi dimagrire velocemente, assicurati di bere a sufficienza. Se sei disidratato, la ritenzione idrica aumenta e avrai un aspetto gonfio e acquoso.

Quanta acqua bere, dunque? La quantità ideale per una persona adulta, secondo le linee guida del Ministero della Salute, è di 2,5 litri al giorno, mediamente, ma se ti alleni dovrai incrementare di almeno un litro.

Perché il riposo aiuta a perdere peso velocemente

Quando vogliono dimagrire, molte persone si concentrano esclusivamente su alimentazione e palestra, tralasciando un fattore di vitale importanza quale il riposo.

Dormire a sufficienza non è solo una legenda metropolitana. Tutt’al contrario. Le giuste ore di riposo sono il prerequisito per un dimagrimento di successo.  La scienza conferma che c’è un rapporto molto stretto tra il ciclo sonno-veglia, metabolismo, ormoni e alimentazione.

In pratica, dormire meno incide sul bilancio ormonale e riduce la produzione di leptina, l’ormone della sazietà. Chi non riposa abbastanza avrà più fame, e, di conseguenza, più difficoltà a dimagrire.

Sonno e peso vanno di pari passo e per vincere la battaglia contro i chili di troppo è importante non solo dormire le canoniche otto ore, ma anche cercare di avere un sonno di qualità, grazie a una corretta terapia comportamentale.  Quindi, sarebbe auspicabile non usare dispositivi elettronici due-tre ore prima di andare a dormire, eliminare ogni tipo di luce durante la notte ( non addormentarsi con la tv accesa) oppure integrare con delle molecole che possono aiutare a riposare meglio, come la melatonina.

Gli esercizi per perdere peso

Aumentare l’attività fisica aiuterà non solo a perdere peso velocemente, ma anche a dare una bella svegliata al metabolismo. A una condizione: scegliere gli esercizi giusti.

Come accennato in precedenza, l’eccesso di attività aerobica non è la scelta migliore per dimagrire. Al contrario, ha un effetto catabolico sulla massa magra. Difficile da credere? Basta guardare il fisico di un maratoneta e quello di un centometrista. La differenza estetica è immensa!

Quali sono, dunque, gli esercizi da prediligere per un dimagrimento di qualità?

L’attività fisica ideale è quella che ti consente di bruciare molte calorie non durante l’allenamento, ma nelle ore successive, mentre riposi comodamente sul tuo divano o mentre dormi. Sì, hai letto bene.

Niente magia, è semplicemente scienza. L’esercizio fisico mette in moto una cascata di eventi metabolici e ormonali. Per ripristinare tutti questi parametri ai loro livelli basali alla fine dell’attività fisica, l’organismo richiede importanti quantità di ossigeno. Questo consumo extra di ossigeno è definito EPOC e ha come effetti, tra l’altro, l’incremento del metabolismo e del consumo dei grassi di deposito per molte ore dopo la seduta in palestra.

Come sfruttare al meglio l’effetto EPOC? La risposta è: l’allenamento a circuito, preferibilmente alternando pesi ed esercizi aerobici. Puoi iniziare usando dei manubri e abbinare degli esercizi cardiovascolari, ma se cerchi un allenamento scientifico, in grado di incrementare in modo notevole i livelli EPOC, allora devi assolutamente provare Switching.

Si tratta di un circuito funzionale di macchine isotoniche in stazione eretta che abbina l’allenamento con i pesi e gli esercizi ad alta intensità. Con Switching, infatti, bastano tre allenamenti settimanali da 20-30 minuti per ridurre notevolmente la massa grassa e perdere una taglia in pochissimi giorni.

Prenota Ora una prova Gratuita in Palestra

Chiama